Patto dei Sindaci

Patto dei Sindaci

new_mayors_en

“Patto dei Sindaci” è il Patto ad adesione volontaria dentro cui le Municipalità europee possono impegnarsi per l’attuazione sul proprio territorio locale degli obiettivi di cui al Piano europeo.

Il 4 maggio del 2010 a Bruxelles la Regione Abruzzo ha sottoscritto l’adesione alla Covenant of Majors con la Commissione Europea: tutte le Province, a loro volta, hanno sottoscritto in qualità di organismi intermedi. L’azione di promozione svolta dalle Province ha poi stimolato l’adesione di tutti i Comuni abruzzesi. Un risultato unico in Europa.

Il Patto dei Sindaci è stato per la Regione Abruzzo il punto di partenza di un percorso che ha esaltato le capacità di una regione in grado di programmare guardando ad uno sviluppo sostenibile. Con le performance in termini di adesione al Patto dei Sindaci è stato creato un “modello Abruzzo”, riconosciuto a livello europeo come best practice e in ambito nazionale come elevata capacità di incidere sul territorio. Il Patto dei Sindaci riguarda pertanto tutti i sindaci abruzzesi ai quali è stato proposto di adottare vari modelli di efficientamento energetico, come ad esempio quello riguardante gli edifici pubblici.[1] Il coinvolgimento diretto dei territori è stata la chiave che ha aperto la porta ad una nuova e rinnovata idea di sviluppo, che considera la tutela del territorio irrinunciabile punto di partenza.

Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PEAS[2]) rappresenta lo snodo cruciale del Patto dei Sindaci. Il PEAS fissa gli obiettivi specifici di riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) e indica le misure che dovranno essere realizzate per raggiungerli entro il 2020: include iniziative nei settori dell’edilizia, dello sviluppo delle fonti rinnovabili, delle iniziative municipali per migliorare l’efficienza energetica, della crescita della consapevolezza tra tutti i cittadini e potrà essere uno strumento di successo se vedrà un buon livello di partecipazione e condivisione da parte di tutti i cittadini. Il portale creato d Anci Abruzzo offrirà il proprio contributo in termini di diffusione e catalogazione di questo enorme e preziosissimo patrimonio informativo.

Anci Abruzzo offre infatti il proprio contributo per facilitare la partecipazione dei Comuni abruzzesi alle giornate locali per l’energia, i seminari e contribuisce ad organizzate le assemblee con i cittadini, considerate “investimenti” indispensabili per accrescere l’efficacia degli interventi materiali.

Link correlati: